San zenone / Le storie

  • Marco Mobilio

    Harry Potter, J.K. Rowling “Me lo avevano consigliato in biblioteca, l’ho letto quando avevo la stessa età del protagonista e poi sono cresciuto con lui. Difficile non immedesimarsi…” Intervista di Matteo Barazza, Alice Sordini e Noemi Giusto Rodigari....

  • Simona Bonora

    La verità sul caso Harry Quebert, Joël Dicker “Il tempo per leggere è sempre poco, quindi approfitto di ogni momento libero, per leggere, anche magari argomenti o comunque testi che avrebbero bisogno, invece di maggiore riflessione. Però purtroppo il tempo è poco,quindi io leggo dapperttutto, qualsiasi cosa, magari anche in metropolitana...

  • Ilaria Spoldi

    Sei come sei, Mazzucco Melania G. “Comunque spesso capito in biblioteca, per cui probabilmente mi avrebbe attirato comunque. Quando sono esposti molto spesso li prendo e ho modo di leggere. Probabilmente era il momento giusto”. L’intervista, di Antonella Caglia Ferro e Chiara Rottoli...

  • Katia Ingrao

    La vita come viene, Anne-Laure Bondoux “Insomma, io leggo anche mentre guardo la televisione, infatti, loro dicono mamma ma come fai a leggere. Quando una storia ti prende poi, vai avanti, vai avanti …” L’intervista di Antonella Caglia Ferro, Chiara Rottoli...

  • Elisa Spinelli

    La verità sul caso Harry Quebert, Joël Dicker “Un giorno parlando con degli amici mi avevano detto che l’avevano preso, l’avevano comprato, lo stavano leggendo, gli era piaciuto così incuriosita sono andata in biblioteca, l’ho preso ed effettivamente è stato un libro che poi mi è piaciuto e a mia volta ho consigliato ad altri”...

  • Giorgio Zerbi

    La ragazza con i capelli di fiamma, Carolina De Robertis   Cosa le ha lasciato questo libro? Mi è rimasta impressa la storia di questo fantasma, questa persona eccentrica, che si presentava nel soggiorno di casa. Faccio ancora fatica a capire cosa fosse, cosa dovesse rappresentare, ma mi ha colpito. Anche se non subito. Quando […]...

  • Giulia Accardo

    Ogni istante di me e di te, Ales Capux   Cosa ti ha spinto a scegliere questo libro? Il titolo mi ispirava abbastanza, ma è soprattutto la frase che c’era sul libro che mi ha colpito. Dice: “Spesso gli amori impossibili sono quelli che durano in eterno”. Sicuramente anche questa storia di due ragazzi che […]...

  • Giusi Nidini

    Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, Mark Haddon   Come ha scelto questo libro? Sapevo che parlava di autismo e io divoro i libri sull’argomento. Ho letto tutto quello che ho trovato. Il motivo è semplice: mio figlio, di 28 anni, è autistico. Non c’è altro da aggiungere. In quella storia c’è tanto […]...

  • Norma Maurelli

    La ragazza con i capelli di fiamma, Carolina De Robertis   Cosa l’ha spinta a scegliere questo libro? Preferisco i romanzi, in generale, e questo in particolare trattava un argomento storico come quello dei desaparecidos che mi interessava. Sul tema avevo visto dei film e volevo approfondire. Da un punto di vista storico mi è […]...

  • Maria Luisa Pozzi

    “Secondo me si dovrebbe leggere un libro almeno due volte per cogliere tutti i particolari” Intervista di Fabio Coldani e Francesca De Capitani....

  • Lorenzo Curti

    “Prima vedevo i libri come un obbligo, adesso la lettura è diventata un’abitudine” Intervista di Antonella Caglia Ferro e Chiara Rottoli....

  • Federica Mobilio

    “A 6 anni non mi piaceva molto leggere, poi a scuola hanno iniziato a farci leggere un libro al mese, perché dicevano che ciò ci avrebbe aiutati anche a scrivere meglio, e ho iniziato a farmi prendere da queste storie che mi facevano anche un po’ viaggiare”. Intervista di Matteo Barazza, Alice Sordini e Noemi […]...

  • Ludovico Mascali

    “A me piacciono praticamente tutti i gialli. Prima di leggere Camilleri leggevo solo autori americani. Poi ho cominciato a conoscere gli spagnoli, la Bartlett, straordinaria. Infine gli italiani, come Carofiglio, Malvaldi, Costantini. Se riesco a capire a metà del libro chi è il colpevole, reputo quel romanzo appassionante”. Intervist...

  • Augusta Germani

    “Mi ha colpito come il protagonista sentisse fin da bambino questo legame con la mamma morta pur non avendola mai conosciuta. Sentiva dentro di lui qualcosa che lo portava alla ricerca del passato, quasi come se fra mamma e figlio si fosse formato un legame così forte da indurre quest’ultimo a cercare cose di cui […]...

  • Rosanna Sibono, bibliotecaria

    “Il libro di successo lo vogliono leggere tutti e magari vengono snobbate le cose che invece avrebbero più valore, ma non essendo passate per determinati canali di massa non vengono lette. E questo succede soprattutto per ciò che riguarda la narrativa italiana in cui certi grandi nomi che non scrivono niente di utile o d’interessante ...